Il prodotto verniciante che per me ha sempre esercitato il fascino maggiore, è quello impiegato negli alimenti. Per prima cosa perché stiamo parlando di vernici non nocive, che non lasciano trasmigrare nel cibo elementi che potrebbero risultare tossici per l’organismo e, anzi, che impediscono alle componenti metalliche di formare ossidi o ruggine.

Se pensate che, nel food can, il tipo di vernice da applicare internamente alla scatoletta cambia in base al contenuto, questo ve la dice lunga su quanto sofisticate siano certe tecnologie. Il pesce, per esempio, è particolarmente aggressivo. La lacca che protegge la scatoletta, che andrà a conservarlo, dovrà avere caratteristiche molto particolari.

Forse non avete mai fatto mente locale ma, le scatolette del cibo dei vostri animali, pet food per l’industry di riferimento, sono verniciate anche internamente.
I blister per la conservazione dei medicinali? Si, anche quelli sono verniciati. Lo yogurth? Lo Yogurth è in vasetto di plastica o di vetro, ma il coperchio (lid) è in alluminio, ed è verniciato al suo interno in modo che, da un lato l’alimento si conservi più a lungo, dall’altro, la vostra esperienza di consumatore, sia piacevole e il coperchio si stacchi uniformemente (easypeel)

Autore: Rosa M. Mariani – rosam.mariani@pinksolution.it

Consulenza organizzativa e strategica

Esperta nell’efficientamento di processi organizzativi e di vendita nel mondo dell’alluminio –

#pinksolution #aluminium #rolledproducts #inboundsales